È Antonio Nicolini il nuovo Presidente del Consiglio Notarile di Modena.

Già Segretario dello stesso, prende le consegne da Flavia Fiocchi, eletta, quale rappresentante dell’Emilia-Romagna, al Consiglio Nazionale del Notariato.

Notaio in Sassuolo, una laurea in Giurisprudenza con una tesi in Diritto Fallimentare, è notaio dal 2001 e, oltre al mestiere del sigillo, da anni è impegnato con passione nell’attività didattica. È stato anche titolare del Corso di Diritto Tributario presso la Scuola Aziendale di Formazione Superiore di Reggio Emilia, poi del Corso di Diritto Fallimentare all’Università di Bologna, sede di Rimini.

Il ruolo di Segretario del Consiglio sarà ricoperto da Marco Caffarri, notaio in Carpi, mentre è confermata quale Tesoriera Mara Ferrari, notaio in Finale Emilia.

Nominati anche i Consiglieri componenti delle varie commissioni in seno al Consiglio: studi, comunicazione, deontologia, CUP e Pari opportunità, rapporti con i giovani notai, esecuzioni immobiliari

Questo il commento del neo eletto Nicolini: “Sono onorato di questo incarico, che condurrò al meglio delle mie possibilità. Oltre a un sentito ringraziamento ai Colleghi che mi hanno accordata la propria fiducia, mi impegnerò per far sì che il Notariato modenese continui nel proficuo dialogo e scambio intrapresi sia con le istituzioni che con i cittadini.

In un momento delicato come questo, in cui un’economia infragilita dalle conseguenze della pandemia si trova a dover immediatamente fronteggiare gli effetti di un conflitto in Europa, ritengo sia fondamentale fare squadra, mettendo in campo tutte le professionalità disponibili per aiutare il tessuto socio-economico a reggere al meglio possibile. Noi notai non ci sottrarremo al compito.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *